VINO: AMARONE PROTAGONISTA IN SVIZZERA, SECONDO MERCATO AL MONDO.
A ZURIGO LE FAMIGLIE DELL’AMARONE CON I BUYER ELVETICI

 


Zurigo, 24 settembre 2012. Presidiare il mercato e diffondere i valori culturali della Valpolicella attraverso la qualità del suo brand più rinomato, l’Amarone. E’ questo l’obiettivo che porta, oggi, le 12 Famiglie dell’Amarone d’Arte a Zurigo per un evento di degustazione e walk around tasting dedicati alla stampa e al trade: ristoratori, operatori alberghieri, sommeliers, liquor stores.  Una promozione, quella delle Famiglie custodi della qualità dell’Amarone, mirata e funzionale a presidiare un mercato, quello svizzero, che pur definito maturo registra per il vino tassi di crescita simili a quelli dei paesi emergenti, con degli incrementi mensili che nel 2011 hanno oscillato dal 15 al 40%.  Con segno positivo anche le performance del primo quadrimestre 2012, che vedono l’Italia secondo paese esportatore in Svizzera per valore (dopo la Francia) con 92,5 milioni di euro (+9,11%) e una quota di mercato del 31,4%.
“Le etichette dell’Amarone di qualità delle 12 Famiglie sono presenti in Svizzera da oltre 30 anni – afferma Sandro Boscaini, presidente delle Famiglie dell’Amarone d’Arte -  e occupano una posizione importante e molto rappresentativa nelle migliori carte vini della ristorazione e degli hotel e compaiono negli scaffali delle enoteche di fascia medio-alta. Un successo capillare che non deve farci abbassare la guardia. Per questo  – prosegue Boscaini – presidiamo il mercato svizzero con promozioni targetizzate, volte a sostenere innanzitutto la qualità dell’Amarone e l’eccellenza del territorio che esprime”.
La Svizzera, con oltre 200 mila bottiglie esportate nel 2011 e un valore che supera abbondantemente i 3 milioni di euro, rappresenta per le  12 Famiglie dell’Amarone (Allegrini, Begali, Brigaldara, Masi Agricola, Musella, Nicolis, Speri, Tedeschi, Tenuta Sant'Antonio, Tommasi, Venturini, Zenato) il secondo mercato di sbocco per l’Amarone di qualità, dopo il Canada
(dati: Federal Office of Agriculture; Cirve; Famiglie dell’Amarone)

Ufficio stampa “Le Famiglie dell’Amarone d’arte”: interCOM
Benny Lonardi: 334/6049450 - direzione@agenziaintercom.it